shop

La nostra storia

Oltre 40 anni di dolcezza

Un “saper fare” tipico di famiglia

Con lo stesso fare artigianale tipico dei maestri pasticcieri campani, da oltre 40 anni

Era il 1972 quando Gerardo Tedesco e la moglie Tecla decisero di produrre il “Babà” integrando le metodologie artigianali ed un approccio imprenditoriale. Dall’intuizione di realizzare in questa maniera il “dolce tipico della pasticceria napoletana”, nacque l’attività di famiglia.

Fin da subito l’azienda Tedesco si è distinta per un know how ed un’esperienza fuori dal comune, che provenivano da una tradizione di famiglia lunga una vita. L’arte pasticcera derivava dai mastri Raffaele Tedesco (papà di Gerardo) ed Eliodoro Del Pezzo (papà di Tecla), gli avi della famiglia Tedesco, che già dagli inizi del ’900 erano considerati sul territorio «i pasticcieri per eccellenza».

Vera e propria istituzione nel campo della pasticceria territoriale, Raffaele Tedesco con il suo negozio “Don Rafè” era considerato da tutta la popolazione rurale il riferimento per l’acquisto di dolciumi, liquori ed affini. Rinomata era la sua sfogliatella calda, che proponeva in compagnia del “bicchierino di marsala all’uovo”, da lui direttamente preparato, o dell’ottimo bicchierino di Vermouth o del liquorino al Babà.

Eliodoro Del Pezzo, nonno materno, proveniva da un’importante formazione professionale presso la prestigiosa azienda svizzera “Caflish”, che gli aveva procurato anche il pregio di riportare sugli incarti dei propri prodotti la dicitura «Allievo di Caflish». Successivamente all’“Elvea”, azienda conserviera intercontinentale con sede ad Angri (Sa), contribuì alla creazione della famosa “cotognata”, marmellata di mele cotogne, fiore all’occhiello dell’azienda.

Scopri e ricevi tutte le novità
Vuoi rimanere aggiornato su tutte le iniziative e ricevere le novità pensate per te?
Registrati subito per gestire le tue preferenze.